Cavalieridellavoro

Quattro nuovi cavalieri per il made in Italy

Come da tradizione, per la festa della Repubblica del 2 giugno, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato 25 nuovi cavalieri del lavoro. Tra le persone insignite del titolo, compaiono quattro imprenditori legati al sistema che fa capo a Confindustria Moda.

Scorrere i nomi dei nuovi cavalieri del lavoro riconducibili a questo settore del made in Italy è anche un viaggio tra tradizione e futuro: si va infatti dall’artigianato di qualità all’e-commerce.

Basta pensare a Juan Bautista Cuneo Solari, figlio di emigranti in Cile, e oggi presidente onorario di un gruppo leader della grande distribuzione in America Latina, con più di 300 grandi magazzini e 32 centri commerciali. Ma il suo successo parte da Falabella, un’azienda specializzata nel confezionamento di camicie.

Tra i nuovi cavalieri del lavoro c’è poi Laura Calissoni, presidente della Carvico spa, azienda leader nella produzione di tessuti indemagliabili elasticizzati per lo sport. Sotto la sua guida, il gruppo ha consolidato nell’ultimo decennio la presenza internazionale: l’export vale oggi l’80% del fatturato, ma la produzione viene realizzata principalmente nei tre stabilimenti italiani. Il gruppo ha avviato un piano di produzione tessile a basso impatto ambientale.

La grande tradizione artigiana è rappresentata da Licia Mattioli, amministratore delegato della Mattioli spa, specializzata nella creazione e lavorazione di alta gioielleria e oreficeria. L’azienda esporta il 90% della produzione ed è presente nel mondo con 300 punti vendita. È una realtà societaria in cui vivono due anime complementari, quella propriamente produttiva dedicata ai grandi marchi della gioielleria mondiale e quella relativa al proprio brand, distribuito in 30 paesi.

Infine l’e-commerce con Federico Marchetti, fondatore di Yoox e alla guida di Ynap. L’azienda, fondata nel 2000, si è affermata come partner globale di retail attraverso Internet per i principali brand della moda e del design con “Yoox.com”, “Thecorner.com”, “Shoescribe.com”. È presente in 180 paesi.

Biella, 14 Giugno 2017